Scrivere descrizioni efficaci per annunci immobiliari

Lascia un commento

Se avete scritto un titolo efficace che ha convinto l’utente a cliccare sul vostro annuncio, è importante adesso non deludere le sue aspettative.

Scrivere una descrizione che si limiti a dare informazioni tecniche in maniera fredda di certo non contribuisce allo scopo. Facciamo un esempio pratico di come può cambiare la capacità di emozionare un annuncio con l’aggiunta di poche parole:

  • Appartamento Roma, 80 mq, 3 vani, 2 bagni, cucina abitabile, garage mq 30, terrazza 25 mq, zona centro.
  • Delizioso appartamento con vista mozzafiato sul Colosseo in contesto signorile. Composto da: 80 mq, 3 luminosi vani, 2 bagni rifiniti con cura, cucina abitabile, comodissimo garage di 30 mq e terrazzino di 25 mq per indimenticabili cenette romantiche.

La seconda versione della descrizione, probabilmente riuscirà meglio a stuzzicare la curiosità dell’utente che magari già si immagina sul terrazzino in una sera d’estate mentre si gode la vista su Roma.

Questo appena visto è solo un esempio che vuole mettere in evidenza quanto può fare la differenza un annuncio freddo da uno che invece suscita emozioni.

Ovviamente non tutti gli immobili offrono la possibilità di far sognare. Se stessimo creando un annuncio per un garage scomodo, mal tenuto e con la serranda da cambiare perchè incidentata durante una manovra sbagliata… c’è poco da emozionare!  Ma anche li, dobbiamo cercare di valorizzarne i lati positivi come potrebbero essere ad esempio: la zona, il prezzo, la vicinanza con qualche punto di interesse e tutto quanto può servire per dare del “valore aggiunto”, ovviamente senza sforare nella menzogna.

Consigli pratici per scrivere una descrizione efficace per gli annunci immobiliari:

  • La descrizione deve essere più lunga possibile e ben leggibile. Quando completi di descrivere una sezione torna a capo per cominciarne un’altra. Non “sporcare” il testo aggiungendo sequenze di asterischi, cancelletti e caratteri strani, servono solo ad affaticarne la lettura. E’ vero che gli utenti si annoiano a leggere descrizioni prolisse, ma torneranno utilissime a quelli davvero interessati.
  • Comincia con gli aspetti più importanti dell’immobile che vuoi descrivere : es. tipologia dell’immobile, il numero di vani, i bagni; arricchendolo quando possibile e senza esagerare con aggettivi che ne rafforzino le qualità. Solo dopo aver completato gli aspetti principali, aggiungi informazioni secondarie come ad esempio le pertinenze dell’immobile (terrazze, balconi, giardini, garage, posti auto, etc.). Se la casa possiede un camino, mettilo assolutamente in evidenza. Questo, ha sempre un fascino particolare per i compratori;
  • Spendi 2 righe per descrivere i dintorni dell’immobile. La eventuale vicinanza di scuole, asili, ospedali, parchi attrezzati, supermercati e servizi pubblici può risultare preziosa e determinante per alcuni acquirenti.
  • Fornisci informazioni relative alle finiture : pavimenti, infissi e qualità dei materiali usati;
  • Elenca (quando presenti) i servizi condominiali come ad esempio : ascensore, antenna satellitare centralizzata, cancello automatico, impianti fotovoltaici, autoclavi, vasche, etc.;
  • Vanta quando presenti dettagli relativi alle certificazioni di impianti elettrici.
  • Non nascondere le cose palesi. Se l’immobile ad esempio si trova vicino una stazione ferroviaria, con i disagi che ne derivano (rumori di giorno e di notte) è inutile nasconderlo; potresti trovare qualche pendolare che vede questo handicap come un grosso vantaggio;
  • Limitati a non elencare le negatività di piccola entità;
  • Specifica il prezzo. Dalle nostre statistiche riscontriamo una forte perdita di interesse da parte degli utenti che visitano annunci dove non viene esplicitato il prezzo utilizzando diciture come “trattativa riservata” o “prezzo da concordare“.
  • Invita l’utente all’azione. Completa le descrizioni con frasi del tipo “per altre informazioni contattami subito al numero…” oppure “chiamami e fissiamo subito un appuntamento per vederlo di persona…”
  • Gli immobili non si acquistano sul web, essere sinceri e trasparenti evita pesanti imbarazzi e figuracce durante le visite dell’immobile.

Se hai fatto un buon lavoro, fra un attimo l’utente procederà a visionare le foto che hai accuratamente selezionato. Per non rovinare tutto con delle immagini sbagliate leggi la guida su come scegliere le foto giuste per un annuncio immobiliare.

Lascia un commento